Viaggiare in Romania

Romania Nazione d'Europa

Ingrandisci l'immagine

La Romania è una nazione moderna che è entrata a pieno titolo nella comunità dell'Europa unita.

Il Paese si sta muovendo verso una integrazione completa con l'Europa, cercando di adeguare la sua struttura al nuovo status di membro della EU.
Un grande sforzo stanno facendo tutte le amministrazioni per adeguarsi alle nuove esigenze con particolare attenzione a rendere compatibili con le normative europee, tutte le leggi e gli atti prodotti dalle varie amministrazioni.

Abbiamo notato nel nostro girovagare per la Romania, a contatto con uffici e enti, una grande disponibilità per una integrazione europea effettiva: i romeni ci sembrano veramente i più europeisti fra gli europeisti!

Detto questo, fare turismo in Romania è bello e interessante.

Viaggiare in Romania - Quanto denaro portare con noi

In Romania la moneta corrente è il Ron (Lei nuovo) il cui valore aggiornato al 25/02/2011 è di circa 420 Lei per ogni 100 Euro. Il cambio si effettua in tutte le banche e presso tutti gli sportelli autorizzati (per la transazione non si paga commissione e viene sempre rilasciata una ricevuta).
Sconsigliamo vivamente di cambiare denaro per strada con persone sconosciute, oltre ad essere vietato dalla legge non è assolutamente sicuro.
E' possibile portare con se tutto il denaro contante che ci necessita per la vacanza o per la permanenza temporanea in Romania, allo scopo consigliamo:

  • Non portare con sè solo denaro contante ma anche una Carta di Credito e/o traveller's cheques.
  • Per vostra sicurezza consigliamo di non esibire sfacciatamente il denaro o fasci di banconote, la cosa potrebbe invogliare i malintenzionati di strada a tentare di strapparvi di mano il denaro.
In Romania si gira con una certa tranquillità, solo le grandi città possono riservare sorprese; sia di giorno che di notte si può essere relativamnte sicuri.
In Romania la polizia è poco visibile (a parte quella stradale) ma sempre presente; il loro intervento su chiamata è rapido e efficiente.
La legge penale in questo Paese è molto severa e non fa sconti: in sostanza vige una cultura della severità applicata efficacemente.
  • La carta Bancomat (carte di debito) viene accettata ovunque e il prelievo di denaro agli sportelli automatici delle banche è facile e si ottiene denaro solo in valuta locale.
    Alcuni sportelli automatici cambiano le Euro banconote in moneta locale al cambio del giorno.
  • A nostro avviso la Carta di Credito resta il miglio mezzo di pagamento, sicuro e accettato ovunque. Esistono servizi che possono essere acquistati solo con carta di credito (a garanzia) e sono pricipalmente: prenotazioni alberghiere e noleggio auto.
  • Chi non vuole usare la Carta di Credito personale alla quale è stato assegnato dalla Banca un "limite di utilizzo" alto, può acquistare presso la propria filiale bancaria una Carta di Credito ricaricabile ovvero una carta che una volta caricata con l'importo desiderato, si può utilizzare come una normale carta di credito per gli acquisti e il ritiro di contante in totale sicurezza.
  • Annotate i numeri per il blocco delle carte di credito smarrite o rubate:
    American Express (+39) 06.72.900.347
    Diners 800.86.40.64
    CartaSi (+39) 02-3498.0020 e Banca Intesa 800.15.16.16 (+39) 02.4832.2222
    Banca Fineco 800 525.252 (+39) 02.2899.2899
    Barclaycard 800 914.639
  • Prendete l'abitudine di pagare ovunque con Carta di Credito.
    I negozi abilitati sono moltissimi e quasi tutti gli hotel e benzinai dove si può acquistare la Roviniete Romania che è la tassa di circolazione che si paga entrando in Romania e ti autorizza a utilizzare la rete stradale pubblica (costa circa 7 Euro/mese oppure 13 Euro tre mesi).
    Ancora, se qualche sportello Bancomat vi da errore non preoccupatevi, quello successivo o vicino sarà funzionante.
  • I Traveller's Cheques sono assegni emessi dalla banca in moneta estera, che possono essere cambiati in moneta contante solo presso gli istituti di credito.
    Gli assegni non utilizzati possono essere rimborsati.
  • In caso di emergenza potete ricevere del denaro contante in tempo reale, con il sistema del MONEY TRANSFER; Il sistema è molto utilizzato è ha sempre dato prova di praticità e sicurezza.

 

Viaggiare con l'automobile in Romania

Per gustare le bellezze della Romania bisogna andare con l'automobile girare con i mezzi pubblici, anche se poco costoso è lungo e dispendioso in tempo.
Le strade in Romania sono tante e quasi tutte a viabilità ordinaria a due corsie, mentre sono scarse e limitate alla regione della capitale Bucarest, le autostrade.
La grande viabilità, quella che collega fra di loro le grandi città del paese, si può definire percorribile ed è generalmente buona; come pure buone sono le indicazioni e la segnaletica.
Il più delle volte manca la segnaletica di riconferma del limite di velocità che generalmente sono i 50 all'ora; alcune eccezioni portano la velocità da tenere a trenta km ora.
Troviamo spesso sulle grandi arterie la velocità limitata a settanta per ragioni di sicurezza.
Il concetto di città come è quello nostro, con centri abitati ben definiti, non si può applicare alle agglomerazioni urbane della Romania. Si esce da una città con i "blok" e le case a più piani per percorrere una decina di chilometri di strada con casette sui lati, distanziate fra loro, anche di 100 metri.
Dalla nostra esperienza vi diamo alcune indicazioni.
Rispettate i limiti di velocità, in Romania sono molto severi sull'argomento. Non è facile indiviaduare dove realmente esiste il limite di 90 all'ora: in alcune strade il centro abitato e talmente esteso che non si vede esattamente dove finisce. Ci accorgiamo della cosa cioè di essere effettivamente usciti dall'abitato, dal rarefarsi delle case (tradizionali in legno oppure in muratura, di nuova costruzione a un piano a guisa di villetta).
Orbene, in Italia siamo abituati a incappare nella multa dell'autovelox oppure alla contestazione dell'infrazione fatta dalla polizia, con l'apparecchio di rilevanto su cavalletto al loro fianco.
Non è così in Romania.
Tutte le auto della Stradale, e pensiamo anche le auto della Polizia urbana, hanno l'apparecchio rilevatore radar della velocità sul cruscotto con schermo a cifre digitali, illuminate di rosso.
Da quì potete dedurre che c'è un controllo severo della velocità, una severità eccessiva poichè si può venir fermati per una velocità di 65 km ora su una strada che sembra perfettamente fuori dal centro abiatato.
L'auto della polizia che percorre la strada in senso contrario, può rilevare la variazione ai limiti e fermarti con il lampeggiare dei fari abbaglianti e le luci blu sul tetto e persino la sirena.
Una volta fermati ci sono due possibili vie: una è quella della multa redatta immediatamente e da pagare in banca, negli uffici postali oppure nella sede comunale alla quale la polizia appartiene (cifra attorno ai 100 Euro), la seconda è quella dell'AVERTISMENT, che consiste nella verbalizzazione dell'infrazione a cui non si da seguito con l'ammenda pecuniaria, ma si dà solo l'avvertimento a non fare più l'infrazione.
Questo documento viene annotato in un particolare database con le informazioni di polizia, che sarà consultato al prossimo controllo stradale.
Da notare che le multe che si possono prendere in città con il meteodo del foglietto sul parabrezza non rimane fine a se stesso ma viene annotato su questo particolare archivio che viene consultato dalle guardie di frontiera, lasciando il paese con l'auto.
Assicuratevi di aver pagato le multe che vi sono state comminate per le infrazioni stradali, un controllo sul libretto di circolazione è quasi certo all'uscita dal paese.
In auto non si può guidare dopo aver bevuto.... anche una birra. Il controllo che la polizia fa sulla strada con il "palloncino" è severissimo: non esiste "il minimo ammesso", NIENTE ALCOL in assoluto! C'è anche l'arresto per il tasso di alcolemia alto.
Tornando alla viabilità e alle vie di comunicazione esistenti nel paese, bisogna dire che il miglioramanto che si è avuto in questi ultini 6 anni è evidente, dovuto probabilmente alle modifiche amministrative adottate dal Governo in materia di programmazione, progettazione e manutenzione delle strade.
Le strade principali ricevono una buona manutenzione, non è così invece, per le strade vicinali (o carreggiabili) e quelle campestri per le quali non è prevista alcuna manutenzione e dunque sono disastrose.

A bordo della macchina bisogna avere, oltre al libretto e alla Carta Verde:

  • Il triangolo rosso
  • Estintore
  • Cassetta pronto soccorso
  • Uno o due giubbottini rinfrangenti
  • Ruota di scorta in perfette condizioni e gonfia
  • In inverno consigliamo vivamente di tenere le catene a bordo e di montare sempre pneumatici da neve.
    Quando nevica in Romania, per almeno un giorno non si circola.
    Se vi trovate per strada durante una forte nevicata, (che riconoscete subito poichè in mezz'ora fa uno strato di almeno 5 centimetri), cercatevi subito un piccolo alberghetto e pernottate.
    E' meglio fermarsi volontariamente che forzatamente, a causa della perturbazione che vi può bloccare 15 chilometri più il là.


  • Noterete che in Romania la solidarietà fra gli automobilisti è forte: molti automobilisti e camionisti che vi incrociano vi fanno segno con i fari. Tenetene conto, il 90 per cento delle volte vi preannunciano la presenza di una pattuglia della Polizia Stradale.
    Il caso di controllo mostratevi disponibili e non perdete mai la calma.
    Essere in regola è la prima delle regole!
    La polizia romena con noi italiani è sempre stata gentile e quando scopre la nostra nazionalità dai documenti, ci dispensa sorrisi e parole italiane.
    Per la cronaca, nei tre anni di permanenza, e dopo aver girato il paese in lungo e in largo, abbiamo avuto un solo "avertisment" e una multa per divieto di sosta.
    Attenzione al tentativo di corruzione degli agenti: la cosa può costarvi molto cara.
    Se avete questa abitudine perdetela perchè la cosa non aiuta la funzione pubblica e non aiuta il Paese.
    In caso di guasto all'automobile troverete molta disponibilità e professionalità: le riparazioni sono fatte bene e costano poco.
    L'acquisto dei pezzi di ricambio di ogni marca è facile presso i ricambisti, e vi perviene puntualmente il giorno dopo.

    I cittadini dell'Unione Europea e della Svizzera non hanno bisogno del visto in Romania e Repubblica Moldova.